Archivio di Stato di Pisa

Eventi

8 giugno 2021 - «Il Teatro della Turchia». Visioni del vicino Oriente in età Moderna

Seminario - «Il Teatro della Turchia». Visioni del vicino Oriente in età Moderna

Martedì 8 giugno si svolgerà, in modalità blended, il seminario dal titolo «Il Teatro della Turchia». Visioni del vicino Oriente in età Moderna, incentrato sugli ultimi sviluppi della ricerca sul fondo dei Consoli del Mare, conservato presso l'Archivio di Stato Pisa. L'evento potrà essere seguito in modalità webinar collegandosi al seguente indirizzo: meet.google.com/qck-rvnt-hgb. Inoltre, alla sessione pomeridiana sarà possibile partecipare anche in presenza presso la sede principale dell'Archivio, Palazzo Toscanelli, Lungarno Mediceo 30. Per il dettaglio si rinvia alla locandina.

4 giugno 2021 - La Notte degli Archivi di Archivissima dalle h.18:30. L'Archivio di Stato di Pisa partecipa con il video "I Bracci Cambini. Confronti e scontri in famiglia tra la fine del XVII secolo e l'Unità d'Italia"

La ricerca storica che sottende alla realizzazione del video, intende attraverso tre blocchi cronologici ben definiti, analizzare i cambiamenti intervenuti  nelle relazioni fra consanguinei nella famiglia Bracci Cambini di Pisa

Il primo periodo va dalla fine del XVII secolo agli  anni ’30 del ‘700 con riferimenti ad avvenimenti del primo decennio  del 1600 , che saranno determinanti per la storia della famiglia; il secondo si snoda tra metà e fine del XVIII secolo e, infine l’ultimo va dagli anni  ’50 del 1800 fino agli anni postunitari

Viene messo in luce, attraverso la voce stessa dei protagonisti (ripresa da libri di ricordi, memorie, epistolari)  l’evolversi dei rapporti tra genitori e figli, tra moglie e marito, tra fratelli, tra zii e nipoti, ripercorrendo i mutamenti avvenuti nel costume e gli effetti della  legislazione nel corso dei secoli, come ad esempio il  diritto di primogenitura e le conseguenti  imposizioni  e  soprusi esercitati nei confronti dei figli cadetti e delle figlie femmine. Viene analizzata la morigeratezza delle abitudini e dello stile di vita tra fine ‘600 e inizio ‘700 per  giungere a un certo libertarismo alla fine dello stesso secolo, per poi  proseguire fino alla ribellione alle regole che perpetuano lo stato di soggezione degli ultimi nati , durante gli anni dell’Unità d’Italia. Questo percorso si snoda nell’ambito di una famiglia benestante di Pisa di origine mercantile, dalle velleità nobiliari : i Bracci Cambini.



Ultimo aggiornamento: 07/09/2021